TOD Ab

"LEO 108 Ab Cavalieri della cecità"

"Mi appello a voi Lions, voi che vedete e sentite, voi che siete forti, coraggiosi e cortesi: vorrete diventare cavalieri dei non vedenti in questa crociata contro le tenebre?"; queste sono le parole conclusive con cui Helen Keller, nel 1925, in occasione della Convention Internazionale di Lions Clubs a Cedar Point - Ohio(USA) – sfidò i Lions a diventare Knights of blind. E da allora la lotta alla cecità dei Lions è indelebile… la storia è nota!

Il T.O.D. "Leo108Ab: Cavalieri della cecità", dunque, pone come obiettivo la riscoperta e la rivalorizzazione del tema fondamentale del Lions International: la cecità.

Il tema si snoda su quattro punti cardine: raccolta fondi per il Service Lions "Cani Guida"; spettacolo teatrale itinerante "Anna dei miracoli"; Programma Lions di raccolta di occhiali da vista; programmazione "cene al buio".

  • Il Service "Cani Guida" rientra in Service Nazionale, fondato dai Lions italiani nel 1959. Il Distretto Leo vuole continuare a contribuire in modo importante al finanziamento della Scuola di addestramento dei Cani Guida di Limbiate per donare "due occhi a chi non vede". Per raccogliere fondi, i giovani leoncini organizzeranno - exempli gratia - feste, lotterie, spettacoli teatrali.

Per maggiori info: www.caniguidalions.it

  • Lo Spettacolo "Anna dei miracoli" (a cura della compagnia teatrale "La Rupe") mette in scena la storia di Helen Keller ed il dramma della sua famiglia nell’affrontare la cecità. Far conoscere le nostre origini, la nostra storia, sensibilizzare al tema della cecità e raccogliere fondi; tutto questo grazie allo spettacolo teatrale "Anna dei Miracoli".

Il miracolo che si compie a fine spettacolo non è solo per Helen, ma per tutti coloro che si approcciano alla storia, comprendendo che la chiave per affrontare la disabilità sta nel principio stesso della vita, ossia che va vissuta con tenacia superando anche ciò che può sembrare un ostacolo insormontabile, fino a trovare quella luce che sforerà il buio assoluto. Questo è il messaggio che si coglie dalla storia e che si vuole trasmettere attraverso la messa in scena.

Per visualizzare il promo:

  • Il Programma di raccolta degli occhiali usati è un'attività di servizio molto semplice con la quale si riesce facilmente a sensibilizzare la popolazione che ha l'occasione di donare e di aiutare gli altri senza richiedere alcuna spesa aggiuntiva. Attraverso la collocazione dei cd. kit si raggiunge un duplice obiettivo: la raccolta degli occhi e la possibilità di promuovere l’immagine dell’associazione nelle scuole, nelle Università, nei negozi, nelle Chiese.

Per maggiori info: www.raccoltaocciali.org

  • Le Cene al buio hanno il fine di rendersi partecipi della disabilità provando, per una sera, ad immedesimarsi nelle difficoltà dei non vedenti/ipovedenti con i quali si condivide la cena stessa. Solitamente queste cene prevedono la partecipazione di un numero massimo di 60 commensali serviti da camerieri non vedenti. Questa attività permette la partnership con altre associazioni (è già in via di definizione un protocollo d’intesa con l’Unione Italiana Ciechi).

In programma anche altri eventi al buoi come concerti e mostre d’arte.

I Leo pugliesi hanno riconfermato questo T.O.D. sperando di essere l’Anna Sullivan che faccia pronunciare a coloro che non possono "esprimersi" la parola "acqua" (metafora della vita) e l’Helen Keller che torna a sfidare Leo e Lions per continuare ad essere knights of the blind, ossia "Cavalieri della cecità"!