UNILEO4LIGHT: 90.000 GRAZIE!!!

Per laurearsi non serve la vista... Ci vuole la testa’. Se state leggendo questo articolo con i vostri occhi è possibile che questo motto vi sembri scontato. Tantissimi ragazzi disabili della vista, non avendo l'uso della vista, di certo non lo ritengono tale. Per questi ragazzi azioni banali da studenti risultano impossibili o molto difficoltose senza aiuti esterni come i dispositive dedicati all’ingrandimento e alla lettura dei testi. Alla luce di queste difficoltà nel 2007 nasce il progetto nazionale Unileo4light con lo scopo di sostenere ed incentivare lo studio e la crescita professionale dei ragazzi disabili della vista che decidono di continuare il loro percorso formativo con il conseguimento di lauree, diplomi e di ogni altra opportunità che consenta loro l’inserimento nel mondo del lavoro. Dal 2007 al 2011 oltre 600.000 euro sono stati raccolti dai leo italiani grazie alle donazioni in tutte le piazze italiane di pandorini e colombine rispettivamente durante il periodo natalizio e pasquale. Grazie a questi fondi, fino al 2015 sono stati raggiunti 41 atenei italiani, a questi atenei sono stati donati numerosi dispositivi come scanner, video ingranditori, monitor, tastiere, etc., per l’allestimento di aree dedicate agli studenti disabili della vista. Durante questo anno sociale il progetto Unileo4light è stato completato, grazie ad un esaustivo monitoraggio delle esigenze dei 66 atenei statali presenti sul territorio nazionale. I risultati ottenuti quest’anno grazie ai 17 officer Unileo4light ed al coordinamento nazionale con 90.000 euro di ausili tecnologici donati sono stati i seguenti:

Ausili DONATI:

  • 32 aggiornamenti software per videoingrandimento Zoomtext
  • 61 aggiornament software per lettura vocale NVDA/Ivona
  • 18 scanner con sintesi vocale e videoingrandimento Maestro 3.0 + monitor 22’
  • 10 proiettori wireless con sintesi vocale e videoingrandimento E-bot pro + monitor 22’
  • 32 aggiornamenti software per videoingrandimento Zoomtext
  • 61 aggiornament software per lettura vocale NVDA/Ivona
  • 18 scanner con sintesi vocale e videoingrandimento Maestro 3.0 + monitor 22’
  • 10 proiettori wireless con sintesi vocale e videoingrandimento E-bot pro + monitor 22’

32 ATENEI CON NUOVE POSTAZIONI e/o AGGIORNAMENTI RAGGIUNTI:

Asti, Bari, Benevento, Bologna, Brescia, Cassino, Catania, Catanzaro, Cesena, Como, Cosenza, Napoli Federico II, Firenze, Foggia, Lecce, Mantova, Messina, Milano Bicocca, Novara, Padova, Palermo, Parma, Pisa, Potenza, Reggio Emilia, Roma 3, Salerno, Vercelli, Verona e Viterbo.

Infine, il 2 marzo 2016 è stata consegnata una app unica nel suo genere, l’App STRILLONE-UNILEO4LIGHT per la consultazione del sito universitario dell’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’ (UNIBA), progetto realizzato a sei mani dai LEO, UNIBA e ISF (Informatici Senza Frontiere). L’app UniLeo4Light nasce durante l’a.s. 2014/2015 con l'intento di abbattere le barriere che rendono inaccessibili luoghi virtuali come i siti universitari permettendo agli utenti non vedenti la consultazione e la lettura dei contenuti di maggior interesse del portale universitario. In particolare grazie alla nuova applicazione mobile UniLeo4Light - UNIBA, sarà possibile fruire i contenuti testuali in formato audio. Durante l’incontro sono stati ripercorsi i passaggi che hanno permesso di raggiungere questo importante risultato partendo da una intenzione: semplificare.

Cosa altro aggiungere, sicuramente se pensiamo al motto che ha contraddistinto questo anno sociale ‘se puoi sognarlo, puoi farlo’, tutti noi coinvolti in questo service ad oggi possiamo dire con orgoglio che l’abbiamo sognato e l’abbiamo fatto!

Caro Unileo4light, grazie per averci fatto sognare e soprattutto per i sogni di tantissimi studenti disabili della vista che aiuterai a realizzare in tutta Italia.

Roberta Tardugno

Coordinatore Nazionale Progetto UniLeo4Light